Un altro colpo basso per Donald Trump, che mesi fa aveva annunciato l’imminente DIVIETO per le persone transessuali di far parte dell’esercito americano.
Il Pentagono ha infatti confermato che le reclute trans potranno arruolarsi nell’esercito americano anche nel 2018.
Questo non vuol dire che il processo di arruolamento sarà facile per le persone transgender, poiché dovranno superare una lista di rigide condizioni fisiche, mediche e mentali, ma il NIET presidenziali è stato di fatto cestinato.
Il maggiore David Eastburn ha dichiarato all’Associated Press che le reclute transgender potranno arruolarsi, ridando fiato alla battaglia legale in corso con il Dipartimento della Difesa che da mesi studia la questione proprio per vietarne l’arruolamento.
Queste nuove linee guida hanno però reso ancor più complessi gli standard necessari, con potenziali rifiuti nei confronti di reclute con disforia di genere, coloro che assumono farmaci per la transizione di genere e coloro che hanno subito un intervento chirurgico legato al genere.
La decisione di Donald Trump era già stata contestata in tribunale e due mesi fa era stata parzialmente bloccata dal giudice Colleen Kollar-Kotelly.

Prendi e porta a casa Donald!