Marco Columbro, volto storico della televisione, ha rilasciato a Spy, il settimanale di gossip di Alfonso Signorini, un’intervista in cui si confessa a cuore aperto. A 16 anni dall’aneurisma che lo ha allontanato dal piccolo schermo, il conduttore torna a far parlare di sé per le sue posizioni in merito all’aldilà e all’esistenza degli alieni, raccontando il percorso di scoperta del Vangelo e le sue supposizionk sull’origine extraterrestre di Gesù.

Ad avvalorare le sue tesi, ci hanno pensato anche le parole di Papa Francesco:

“Chi si occupa di spiritualità come me, si occupa anche di vita tout court. Io non credo che esista solo l’uomo in questo pianetino immerso in miliardi di altre galassie. Pure Papa Francesco, due anni fa, ha fatto una dichiarazione pazzesca passata sotto silenzio: Noi dobbiamo portare nel nostro cuore gli insegnamenti di un essere alieno, il cui nome era Gesù”.

Columbro, negli ultimi anni, si è occupato di una vera e propria analisi esegetica delle Sacre Scritture, tanto da considerare illuminanti alcune affermazioni dello stesso figlio di Dio, pronte ad essere sostenute anche dai leader di alcune potenze mondiali:

“Nel Vangelo stesso, quello di Giovanni, è riportata una frase di Gesù: Io non sono di questo mondo, dove vado io voi non potete venire. Io sono di lassù, voi siete di quaggiù. Più chiaro di così? Se il Papa ha detto una cosa del genere è solo perché sa che prima o poi ci sarà un contatto con questi esseri. E sarà più prima che poi. Pure Putin è sull’orlo di fare una dichiarazione di questo tipo”.