Ero un omosessuale che nascondeva i suoi flirt, avevo relazioni con altri uomini che non erano dichiarati e avevo altre relazioni con uomini che lo erano, ma a casa mia tornavo a nascondermi nell’armadio.
“Per anni mi sono concesso completamente alla mia carriera, non ho aperto le porte a nuove relazioni e non sto parlando di relazioni romantiche, sto parlando di qualsiasi relazione, perché non volevo che la gente mi conoscesse troppo”.
“Non mi piaceva neanche sedermi e avere una relazione fantastica con produttori fantastici o grandi registi, perché temevo che se avessero passato più di due ore con me, avrebbero scoperto la mia natura.
“Ho sprecato tanta energia cercando di manipolare la mia sessualità.”

Così Ricky Martin, dal 2010 gay dichiarato, padre di due bimbi e sposo di Jwan Yosef, dalle pagine di Attitude che lo celebra con una copertina ad hoc. In tutta la sua meravigliosità.