‘Hollywood è un posto molto strano. Vivo qui da 12 anni. Prego semplicemente che la comunità LGBTQ + abbia più possibilità di recitare. Questa città è gestita dalla nostra comunità. Tutti abbiamo così tanto da dare. Non è facile essere gay. Non è facile crescere da outsider, mentre di devi guardare le spalle. Solo perché ti piace una persona dello stesso sesso non significa che tu non possa fare altro in un film. Stai recitando. I produttori dovrebbero iniziare a dare più opportunità. Non posso credere che nessuno l’abbia ancora capito. Non è solo la comunità LGBT +, ma anche quella di colore, tutte le minoranze … dateci una possibilità. Ogni singola persona merita uno scatto nei propri sogni, indipendentemente dal sesso, dall’etnia o dal background’.

Così Colton Haynes, via social, ha chiesto un maggior impiego tra cinema e tv da parte di attori LGBT. Problema che lui, va detto, non ha mai avuto.