“Non c’è niente come la tranquillità famigliare, quando i tuoi bambini corrono verso la porta e ti dicono: “Papà, papà, bentornato a casa””.

In trionfo ai Golden Globe grazie al premio vinto da ”L’assassinio di Gianni Versace: American Crime Story”, mini-serie targata Ryan Murphy che l’ha visto debuttare come attore, Ricky Martin è tornato a parlare della recente neo paternità dal red carpet dell’evento.

Intervistato da Entertainment Tonight, il 47enne cantante portoricano, da un anno sposo di Jwan Yosef e già padre dei gemelli Matteo e Valentino, ha voluto ribadire la gioia portata in casa dall’ultima arrivata Lucia, nata tramite gestazione per altri.

«Non dormo da 15 giorni. Nessuno dorme più in casa ma è davvero bello. È folle, è bellissimo. Sono così felice». «Amo lavorare, amo la mia carriera. Faccio questo da quando avevo 12 anni. Ma non c’è niente come la tranquillità famigliare, quando i tuoi bambini corrono verso la porta e ti dicono: “Papà, papà, bentornato a casa”. È la cosa migliore».

Non a caso Ricky ha voluto ampliare la famiglia, in attesa di tornare sul set per bissare l’esperienza recitativa.

«Sono a Hollywood, sto valutando un paio di sceneggiature. Sono molto emozionato, le cose stanno andando per il verso giusto», ha annunciato Martin, ufficialmente attore a 360°.

Condividi su: