Super favorito della vigilia, l’olandese Duncan Laurence ha vinto l’Eurovision 2019 con il bel brano Arcade (492 punti), ma è l’Italia la vera sorpresa di Tel Aviv.
Mahmood ha infatti conquistato il secondo posto (465 punti), davanti a Russia, Svizzera e Norvegia.

Era dal 2011, con Raphael Gualazzi, che l’Italia non conquistava il secondo posto. Terzi con Il Volo nel 2015, arrivammo quinti l’anno scorso e sesti nel 2017.
Siamo sempre lì, ad un passo da quel trionfo che manca dal 1990. Imbarazzante l’ultimo posto del Regno Unito, che se solo volesse vincerebbe 129 edizioni consecutive, preferendo invece mandacce il primo scappato de casa trovato per caso.
L’anno prossimo si vola ad Amsterdam.

Condividi su: