Si è spenta all’età di 83 anni Shelley Morrison, celebre Rosario Salazar in ‘Will & Grace’.
Un personaggio, quello della cameriera personale di Karen Walker, inizialmente scritto per un solo episodio ma subito diventato popolare, tanto da durare otto stagioni e 67 puntate.

“Il più grande orgoglio di Shelley come attrice è stato interpretare l’indomabile Rosario, in una serie comica che ha favorito la causa dell’equità sociale ed equità per le persone LGBTQ. Credeva che il modo migliore per cambiare il cuore e la mente passasse attraverso la commedia”,

ha dichiarato in una nota il marito Walter Dominguez.

“Shelley è stata parte integrante e importante della mia esperienza in Will & Grace, ed è diventata mia amica negli anni successivi. Era amorevole, forte, solidale e gentile. Lei e suo marito Walter Dominguez hanno avuto un matrimonio meraviglioso, amorevole e stimolante di 46 anni. Era sempre al suo fianco. Mi mancherai, Shelley. Grazie per gli anni di collaborazione e per la tua amicizia e sostegno. te amo, mami”, ha scritto sui social Megan Mullaly, mitica Karen.

“Oh, Shelley … che perdita. La nostra cara Rosario se n’è andata. Shelley ha avuto una carriera che ha attraversato decenni, ma sarà sempre la nostra cara Rosie. Era un’anima gentile con un cuore enorme e aveva sempre un sorriso sul viso. Tutto il mio amore per Walter e l’intera famiglia”, ha scritto sui social Debra Messing.

“La nostra amata Shelley Morrison è deceduta. Era così divertente e aveva un cuore così grande. Faceva parte della famiglia Will and Grace e ci mancherà molto. Il mio cuore va a tutta la sua famiglia”, ha scritto Sean Hayes.

“Shelley era un’anima meravigliosa e un’attrice meravigliosa. Il suo lavoro come Rosario, stagione dopo stagione, era tanto sfumato e reale quanto isterico. Mancherà a tutti, era parte di Will and Grace”, ha concluso Eric McCormack.

Nel 2017, anno del rilancio della sit-com, un’intera puntata, bellissima, era stata dedicata alla morte del personaggio Rosario.
Shelley Morrison, da anni ritiratasi, aveva infatti detto di no alla reunion.

Condividi su: