Belen e Stefano De Martino sono stati accusati di rapina e non più di esercizio arbitrio. A riportarlo è Libero, che aggiunge:

Lo ha deciso oggi lunedì 27 gennaio il Tribunale a Latina dove era fissata un’udienza del processo a loro carico per l’aggressione a due paparazzi avvenuta nell’estate 2012 sull’isola di Ponza. Il pm alla luce di alcuni elementi emersi in udienza rispetto allo svolgimento dei fatti ha cambiato l’accusa per la quale i due erano stati rinviati a giudizio per esercizio arbitrario delle proprie ragioni .Con i nuovi reati Belen e De Martino rischiano di finire davanti al Tribunale e non più davanti al giudice monocratico. Respinta l’opposizione dei legali della difesa mentre gli avvocati dei due fotografi aggrediti non hanno potuto, come era loro intenzione, rimettere la querela e revocare la loro costituzione di parte civile. Insomma un procedimento tutto da rifare.

Condividi su: