Il conduttore 59enne, aveva contratto il COVID-19 ,per tanto era risultato asintomatico.

Poi, però, sono arrivati i sintomi del Coronavirus: febbre, dolori e tosse. Carlo Conti, tramite il suo ufficio stampa, aveva cercato di rassicurare tutti. “Nessun tono allarmistico, nessun peggioramento, ma soltanto il decorso di chi ha a che fare con un virus subdolo”, aveva sottolineato. Evidentemente non è così.

Il netto peggioramento avrebbe reso necessario il ricovero nella struttura ospedaliera.

Condividi su: